Entoloma lividum

L’Entoloma lividum rappresenta uno dei funghi tossici che possono rappresentare un rischio serio per la salute dei raccoglitori “nostrani”. Fungo autunnale che nasce in vaste colonie o anche singolarmente, l’Entoloma lividum, presenta caratteristiche che lo portano ad assomigliare al Clitocybe nebularis (fungo ordinale), fungo tossico ed erroneamente raccolto e mangiato nei pressi del Laceno.
La differenza sostanziale tra i due funghi è da rinvenirsi nel colore delle lamelle che in E. lividum si presentano di colore giallo da giovani fino a diventare rosate con l’invecchiamento. L’odore è simile a quello di C. nebularis ed infatti non è identificativo del fungo (odore di farina fresca).
L’Entoloma lividum è rinvenibile nei boschi di faggio e querce dell’altopiano e di Bagnoli Irpino.


condividi su Facebook condividi su Twitter condividi su Pinterest condividi su Whatsapp condividi su Telegram

Utilizziamo cookies tecnici, di analisi e di terze parti per agevolare e rendere più efficace l’esperienza dell’utente nel sito. Visitando i contenuti della nostra pagina web presta il suo consenso all’uso di questi strumenti e accetta la nostra Cookie policy

seguici su Facebook seguici su Twitter seguici su Instagram seguici su Pinterest