Amanita rubescens

L’ Amanita rubescens detta anche “Tignosa vinata” per il colore del cappello e le sfumature sul gambo, rappresenta uno dei funghi più belli e invasivi che nel periodo (soprattutto) autunnale, popolano i boschi del Laceno. La “tignosa vinata“, infatti, è presente su tutta la zona montana del Laceno e molte volte è rinvenibile anche nei numerosi castagneti che contornano Bagnoli Irpino.
Fungo non facile da riconoscere per i non esperti, è identificabile (una volta appurato il genere Amanita) per le sfumature rossicce del gambo e il colore vinoso del cappello.
Buon commestibile dopo adeguata cottura perchè presenta tossine termolabili, se ne sconsiglia tuttavia la raccolta perchè è probabile la confusione con Amanita pantherina e simili.


condividi su Facebook condividi su Twitter condividi su Pinterest condividi su Whatsapp condividi su Telegram

Utilizziamo cookies tecnici, di analisi e di terze parti per agevolare e rendere più efficace l’esperienza dell’utente nel sito. Visitando i contenuti della nostra pagina web presta il suo consenso all’uso di questi strumenti e accetta la nostra Cookie policy

seguici su Facebook seguici su Twitter seguici su Instagram seguici su Pinterest