“LETTERA APERTA AD AMMINISTRATORI LOCALI, OPERATORI TURISTICI, ENTI DI PROMOZIONE DELLA CAMPANIA E DEL SUD”

“Sensazioni e sfoghi, dopo una settimana trascorsa in Alta Badia per lavoro e vacanza…ricordi dal Sud Tirol”

 

Sud Tirol 2015 - Alta Badia (1)Turismo“, una parola tanto pronunciata dai nostri amministratori e operatori…pronunciata a tal punto da farle perdere il reale significato e il “senso” che essa nasconde.
Viviamo in una realtà dove da anni inseguiamo promesse, sogni, speranze e ci aggrappiamo continuamente a discorsi senza concretezza e con scarsa possibilità di realizzazione; e poi, quando nascono individualità e organizzazioni che puntano all’innovazione e cercano di scuotere le coscienze, ci ritroviamo a combattere con invidie, presunzioni, assolutismi, giochi e beghe politiche.
Un amante della montagna e del turismo non può accettare passivamente la situazione negativa in cui versiamo…
L’Alta Badia, un viaggio in essa che mi ha aperto la mente e ha fatto si che toccassi con mano l’arretratezza delle nostre classi dirigenti e delle nostre popolazioni.
Un esempio di turismo, politica, civiltà, collaborazione e innovazione.
Un angolo di “ITALIA” dove ciò che ha contato di più è “l’idea di svilupparsi” e non “l’idea di arricchirsi alle spalle del prossimo”.
Una zona dove dal “poco” (anche se tanto paesaggisticamente) ha creato la sua ricchezza e la sua posizione.
Un esempio per chi punta ancora e chi crede che il SUD delle zone interne può sperare in un qualcosa di più.
Allora mi rivolgo a voi AMMINISTRATORI e a voi ENTI DI PROMOZIONE e a voi OPERATORI (ma anche a voi COMUNI CITTADINI INVIDIOSI E SENZA IDEE):
SVEGLIATEVI!” Date spazio alla novità, riflettete nell’ottica che la politica è un supporto e non un mezzo per trovare un posto di lavoro, rifugiatevi nella certezza che seguire chi ha un progetto è sintomo di intelligenza e non di sudditanza mentale. Sud Tirol 2015 - Alta Badia (59)
Spaziate nei vostri orizzonti, unitevi e non criticatevi, sperate nel bene del vostro vicino e tendete una mano a chi non ha raggiunto la vostra posizione.
Pensate con un NOI e non con il solito e meschino IO, costituite fondi comuni per sostenervi e non nascondetevi guadagni sotto il materasso. Consorziatevi non per ergervi a presidenti del nulla o ad amministratori delle sfide perse, ma per creare una posizione di sviluppo.
Costituite società di persone capaci e investite su di esse.
Unitevi piccoli comuni e cominciate a camminare a braccetto.
Dimenticate la vostra stanca mentalità che vi porta a pettegolare piuttosto che agire, dimenticate la concorrenza che porta solo a far fuggire il cliente…ma pubblicizzatevi a vicenda.
Innovatevi, investite, girate, andate fuori, fatevi aiutare, stringetevi in un solo abbraccio.
Le nostre zone interne non saranno le Dolomiti certo, ma hanno le stesse potenzialità tecniche delle località più rinomate: il segreto del successo è solo un cambio di mentalità!

Reportage da Colfosco, Corvara, Badia, San Cassiano, La Villa, Pedraces, Malga Ciapela, Punta Rocca (ghiacciaio Marmolada)

 


condividi su Facebook condividi su Twitter condividi su Pinterest condividi su Whatsapp condividi su Telegram

Utilizziamo cookies tecnici, di analisi e di terze parti per agevolare e rendere più efficace l’esperienza dell’utente nel sito. Visitando i contenuti della nostra pagina web presta il suo consenso all’uso di questi strumenti e accetta la nostra Cookie policy

seguici su Facebook seguici su Twitter seguici su Instagram seguici su Pinterest