^

Boletus regius


Il Boletus regius o porcino reale, volgarmente chiamato dai locali “cardinale” o “fragolata” è il classico fungo che aiuta a “riempire” il cesto durante le buttate di porcini (boletus aestivalis ed aereus). Il porcino reale, erroneamente chiamato con l’appellativo porcino, non rientra nella sezione “edules“, ma in quella “appendicolati” alla quale appartengono tutte le boletacee a gambo , tubuli e carne gialla.
Il Boletus regius è facilissimo da riconoscere, come indicato, presenta sempre un gambo tozzo e coriaceo di color giallo intenso, quasi fosforescente e un cappello fucsia con tonalità più o meno intense, a volte addirittura pallide.
La confusione con altre specie si ferma al Boletus pseudoregius il quale però al taglio possiede carne che vira leggermente all’azzurro, mentre il nostro rimarrà giallo.
Il fungo “reale” è specie termofila e si sviluppa solitamente dopo i temporali soprattutto quando le temperature sono elevate; questo rende la sua ricerca più entusiasmante perchè nei pressi possiamo ritrovare esemplari ottimi di porcino nero.
Durante la fruttificazione cresce a gruppi più o meno numerosi , a volte in fungaie veramente grandi e particolari. Il suo odore è fruttato e il suo sapore a cottura può competere con quello dei porcini. Consigliamo affinchè venga digerito bene di consumarlo insieme ad altri funghi o al forno con le patate; si presta bene all’essiccazione.
Nei pressi del Lago Laceno è difficile rinvenire il Boletus regius se non nei pochi angoli dove è presente la quercia, mentre a Bagnoli Irpino non è difficile incontrarlo nei castagneti, soprattutto con esposizione a sud-sud-ovest.


21/10/2011 - Categoria: FunghiArticle tags: , ,
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Pinterest
[whatsapp]
 
Vacanze invernali nel Cilento
L'informazione di Salerno online
Luci d'Artista Salerno